2° WORKSHOP RICERCA FC 2015 - il COMITATO SCIENTIFICO AIC incontra i PROPONENTI dei BANDI FC

Roma, 5 Novembre 2015

 

Quest’anno si è tenuta la seconda edizione del Workshop Ricerca organizzato da FC per promuovere l’incontro tra i ricercatori che portano avanti gli studi in Italia sulla celiachia e altre patologie da glutine.

Anche quest’anno il Workshop, che si è svolto il giorno prima del Convegno annuale AIC, è stato rivolto esclusivamente ai ricercatori che hanno partecipato alle tre edizioni del Bando FC per la Ricerca Medico-Scientifca.

 

Alla giornata hanno preso parte 22 ricercatori italiani. Le competenze accorse al workshop coprono diversi ambiti della ricerca medica e scientifica sulla celiachia, tra cui: genetica del grano e dei cereali, biologia e genetica della malattia celiaca, microbioma intestinale, immunologia, proteomica, clinica, neurologia e patologia psichiatrica, metabolismo dell’osso, allergologia, ematologia, dermatologia.

 

Le principali novità di questa seconda edizione sono:

-     il Progress Report del Grant FC 2013: i titolari dei tre studi finanziati dal Bando FC 2013 hanno presentato alla platea i risultati preliminari delle loro ricerche, suscitando un intenso dibattito tra ricercatori che ha lo scopo di garantire l’efficienza della ricerca finanziata da FC. La discussione, infatti, consente ai titolari degli studi di raccogliere suggerimenti per migliorare le loro ricerche.

-     L’info-day sui Bandi FC per la Ricerca Medico-Scientifca: dopo la terza edizione del Bando FC, il gruppo di lavoro Bandi FC ha presentato le principali caratteristiche e difficoltà dal Bando FC, mostrandone gli aspetti standard rispetto ai Bandi per la ricerca di altri Enti finanziatori come Telethon e AIRC

 

GLI INTERVENTI DEI RELATORI

 

Abstract dei Progetti finanziati con il Grant FC 2013

 

  1. GRANT 018_FC_2013: Identificazione di nuovi biomarkers di Celiachia e della risposta alla dieta priva di glutine

Letizia Da Sacco, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Roma

Studio triennale su Celiachia e Genetica

Negli ultimi anni numerose ricerche hanno dimostrato che i microRNA , piccole molecole di RNA non codificante, circolanti nel siero possono essere efficacemente utilizzati come nuovi marcatori di patologia. L'obiettivo di questo progetto è l'identificazione di microRNA circolanti che possano caratterizzare in maniera più specifica la Celiachia, utilizzando tecnologie di nuova generazione. Inoltre, essendo la dieta priva di glutine l'unico trattamento efficace per la Celiachia, i livelli di espressione dei microRNA circolanti possono essere impiegati anche per la valutazione della risposta alla dieta. Inoltre, i microRNA circolanti possono anche essere utilizzati in combinazione con altri biomarcatori sierologici per migliorare la diagnosi di celiachia e/o evitare indagini invasive tipo biopsie intestinali, soprattutto quando queste ultime sono rivolte alla popolazione pediatrica.

     
2.  GRANT 046_FC_2013: Un test genetico per la diagnosi della sensibilità al glutine non celiaca

Michele Sallese, Università di Pescara, Pescara

Studio triennale su Gluten Sensitivity e Genetica

La malattia celiaca e la sensibilità al glutine non celiaca (NCGS) sono patologie cagionate dall’assunzione di cereali contenenti glutine. A differenza della celiachia, la NCGS è una malattia sfuggente la cui diagnosi si basa su sintomi generici quali il dolore addominale, la stanchezza e la diarrea. Ad oggi non ci sono test genetici, sierologici o istologici che possano confermare la diagnosi di NCGS.

Proponiamo di valutare specifici fattori genetici in persone sane e affette da celiachia e NCGS al fine di individuare valori alterati che siano diagnostici dell’una o dell’altra malattia. Lo studio sarà condotto su biopsie intestinali (sito primariamente interessato da queste malattie) e sangue. A differenza della biopsia intestinale, il prelievo ematico è meno invasivo e più tollerato dai pazienti.

Prevediamo di ottenere una sorta di impronta digitale di origine genetica la cui determinazione potrà rivelare se un paziente è affetto da NCGS oppure celiachia.


   3.  GRANT 053_FC_2013: La risposta immune innata nella malattia celiaca: marcatori, fattori scatenanti, evoluzione e implicazioni cliniche

Riccardo Troncone, Università Federico II, Napoli

Studio triennale su Celiachia e Immunologia

La celiachia è un complesso disordine immunologico, con aspetti di autoimmunità, innescato dall’ingestione del glutine in individui geneticamente suscettibili.

Un’alterata risposta immune è presente a livello del piccolo intestino ed interessa sia la branca innata che quella adattativa della risposta immune.

Il presente progetto è principalmente focalizzato sulla risposta immune innata e vuole dare risposta ad alcune importanti domande. E’ possibile identificare diverse categorie di pazienti celiaci in base al tipo di risposta immune innata presente? Quanto i peptidi della gliadina, i virus, o entrambi, sono responsabili dell’attivazione di questa risposta? Se la gliadina è coinvolta, come i dati preliminari sembrano suggerire, quali sono i meccanismi coinvolti a livello cellulare e molecolare, con particolare riguardo alle cellule epiteliali intestinali? La risposta immune innata è già presente nelle primissime fasi della malattia, e come evolve nel tempo? Nell’ambito del presente studio, saranno condotti esperimenti su linee di cellule epiteliali e su biopsie intestinali ottenute da pazienti nelle diverse fasi della malattia, con l’uso di diverse tecniche quali qPCR, immunoistochimica, western blot.

I risultati derivanti da questo progetto contribuiranno ad una migliore comprensione dei meccanismi patogenetici alla base della malattia celiaca, con particolare attenzione agli stimoli in grado di attivare l’immunità innata. La capacità di identificare i pazienti sulla base del profilo di citochine coinvolte nell’immunità innata servirà in futuro per progettare nuove terapie e mettere a punto strategie preventive per i soggetti a rischio.

 

 

Guida ai Bandi Fondazione

Michela Vecchia, Gruppo di Lavoro Bandi FC, Esperto EU procedure di selezione e monitoraggio progetti e politiche europee

I Bandi FC per la Ricerca Medico-Scientifica, giunti alla 3° edizione nel 2015, sono bandi aperti rivolti ai ricercatori italiani per finanziare ricerca di qualità sulla celiachia e altre patologie da glutine. I Bandi FC, sul modello degli standard internazionali dei Bandi di Ricerca di altre agenzie (Telethon, AIRC; AISM, Commissione Europea ecc), prevedono diverse fasi, il cui scopo è quello di assegnare le risorse nella maniera più razionale e trasparente possibile:

  1. una prima fase di vaglio formale in cui FC valuta se i progetti partecipanti rispettano i requisiti e le regole formali espressi nel Bando. Il vaglio formale e il rispetto delle regole previste è un requisito fondamentale per garantire sia la completezza delle proposte progettuali sia un trattamento equo e trasparente verso tutti i partecipanti al Bando
  2. i progetti che superano questo vaglio di qualità formale sono inviati ai revisori internazionali (Peer Reviewers) che effettuano la valutazione scientifica dei progetti sulla base di una scala predefinita di punteggi. I revisori sono ricercatori di fama internazionale che lavorano da diversi anni sulla celiachia e altre patologie da glutine, e che quindi possono garantire una valutazione qualificata dei progetti. I revisori accedono al progetto da valutare solo dopo aver dichiarato di non avere conflitti di interesse
  3. la valutazione dà luogo ad una graduatoria di merito in cui entrano solo i progetti più forti
  4. Infine, i progetti posizionati in cima alla graduatoria sono discussi in plenaria dai revisori internazionali, in modo da selezionare solo i progetti più meritevoli
  5. Questi sono poi finanziati da FC in base allo stanziamento fissato

 

Clicca qui per visualizzare le slide

 

 

Presentazione dei Progetti finanziati con i Bandi FC 2014 e FC 2015

Luisa Novellino, Responsabile Ufficio Scientifico AIC-FC

I Progetti finanziati con i Grant dei Bandi FC 2014 e 2015 sono stati presentati pubblicamente e sono consultabili al link http://www.celiachia.it/fondazione/Fondazione.aspx?SS=1007

Il Bando FC 2014 ha finanziato 4 Progetti di cui due triennali, un biennale e un progetto annuale per un totale di € 465.000, mentre il Bando FC 2015 ha premiato 3 Progetti di cui due triennali e un biennale per un totale di € 400.000.

 

Durante le 3 edizioni del Bando FC per la Ricerca Medico-Scientifica, la percentuale di progetti valutati rispetto ai totali partecipanti (quindi la percentuale di progetti che superano il vaglio formale) è andata aumentando dal 52% della prima edizione al 67% del Bando 2015: questa crescita è dovuta a vari fattori tra cui la maggiore famigliarità del Bando presso la comunità scientifica con il passare del tempo, e una crescente semplificazione delle regole del Bando stesso.

Generalmente su 40-50 progetti partecipanti ogni anno, da 3 a 4 progetti sono finanziati, corrispondente al 5-10% dei progetti partecipanti. Il numero esatto dipende dallo stanziamento effettuato quell’anno e dai fondi richiesti dai progetti primi classificati.

 

Le aree di ricerca che hanno partecipato ai 3 Bandi FC sono celiachia, gluten sensitivity e dermatite erpetiforme. La celiachia è senz’altro l’area di ricerca più frequente, pari al 68-77% dei progetti partecipanti, seconda è la gluten sensitivity. Tuttavia, nel tempo il numero di progetti dedicati alla dermatite erpetiforme è andato crescendo dal 2% del primo Bando FC 2013 al 10% del Bando 2015.

 

Clicca qui per visualizzare le slide

 

 

Portale studi clinici

Caterina Pilo, DG AIC

Da quest’anno AIC e FC mettono a disposizione dei ricercatori e dei pazienti uno spazio sul sito www.celiachia.it (http://www.celiachia.it/fondazione/Fondazione.aspx?SS=1310) in cui sono pubblicati gli studi clinici che necessitano della collaborazione di AIC per l’arruolamento dei pazienti.

Il Board del Comitato Scientifico AIC ha proposto ai direttivi di AIC e FC una riflessione sul ruolo di AIC, in qualità di associazione pazienti, come polo di arruolamento di soggetti per gli Studi Clinici condotti in Italia su celiachia e altre patologie da glutine.

 

Le caratteristiche del Portale Studi Clinici AIC-FC:

È uno strumento per gli utenti (pazienti e soggetti sani): sono pubblicati  quegli studi clinici su celiachia, dermatite erpetiforme e altre patologie da glutine per cui è in corso l’arruolamento di pazienti celiaci e/o soggetti sani

È uno strumento utile per i titolari degli Studi Clinici: il Portale offre l’opportunità di rendere visibile lo Studio alla popolazione dei celiaci su territorio nazionale

 

Nel Portale gli studi sono riportati per patologia: Celiachia, Dermatite Erpetiforme, Allergia al frumento, Sensibilità al glutine non celiaca.

Per ogni studio è possibile verificare se è aperto (in fase di arruolamento di partecipanti) oppure chiuso (fase di arruolamento terminata), e i risultati, quando lo studio sarà concluso.

I volontari interessati ad essere arruolati contatteranno direttamente lo staff medico che effettua lo studio.

 

Sul Portale è possibile pubblicare le seguenti tipologie di Studi Clinici:

-     Studi di Sperimentazione Clinica

-     Studi Osservazionali

 

Si fornisce una definizione di studio clinico in modo divulgativo, a beneficio dei pazienti, e si riporta la Normativa vigente in materia.

 

Riguardo alla procedura di pubblicazione di uno Studio Clinico sul Portale:

  1. Il titolare dello studio invia all’Ufficio Scientifico AIC (ufficioscientifico@celiachia.it):

- la richiesta ad AIC di sostegno nell’arruolamento dei pazienti

- il progetto completo

- il suo CV

     2.  Il Board del Comitato Scientifico AIC valuta la documentazione e dà parere favorevole ovvero negativo

     3.   L’Ufficio Scientifico invia al titolare un contratto in cui il titolare:

- Fornisce le info da pubblicare sul Portale e i Contatti

- Dichiara di aver già ottenuto il consenso del Comitato Etico del proprio Istituto

- S’impegna a informare AIC-FC circa i risultati ottenuti nel tempo, allo scopo di dare giusto riscontro ai pazienti e all’opinione pubblica

 

Il ruolo di AIC e FC è solo divulgativo, e in nessun modo  finanziario o di paternità scientifica.

 

Per ogni studio pubblicato, le modalità di diffusione e promozione dell’arruolamento pazienti prevedono:

-     Comunicato alle AIC Associate per fare riferimento al Portale Nazionale

-     Pubblicazione sul Portale AIC-FC: www.celiachia.it > FC e Ricerca > Studi Clinici

-     Pubblicazione sui Social Network di AIC Nazionale

 

Clicca qui per visualizzare le slide

 

 

Le prossime Calls di Horizon 2020

Ivana Losa, Vice Presidente FC

I Bandi Horizon 2020 organizzati dalla Comunità Europea sono un’occasione importante per la comunità scientifica italiana che si occupa di celiachia e di altre patologie da glutine per organizzare una rete di ricercatori, e quindi studi di grande portata alla stregua di quanto già da tanti anni si fa di prassi nell' ambito della celiachia e in molti altri settori della ricerca medico-scientifica, come l’oncologia e la cardiologia.

AIC e FC come associazioni pazienti sentono la necessità di sensibilizzare la comunità scientifica a tal riguardo, proponendosi come partner nell’organizzazione di cordate di ricerca che possano partecipare ai Bandi europei. Nelle slide si riportano le modalità di accesso e partecipazione ai Bandi Horizon 2020 e le informazioni relative ai Programmi di Lavoro relativi alle tematiche 'Health' e 'Food'.

 

Clicca qui per visualizzare le slide

top