5 Settembre 2014, lo stretto di Messina a nuoto per parlare di celiachia e diagnosi precoce

SEGUI LA DIRETTA DELLA TRAVERSATA SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK E SULL'ACCOUNT DI TWITTER

cuffia.PNG

Francesco ha scoperto di essere celiaco a 17 anni.
Specializzando in pediatria, è originario di Salerno, ma da quasi dieci anni si è trasferito a Roma per studiare e lavorare assieme ai migliori specialisti italiani nel campo della celiachia.

Oggi ha 28 anni e studia la celiachia dal punto di vista della gastroenterologia pediatrica.
La passione per lo sport, per il mare e per le sfide contro se stesso hanno fatto crescere in lui il desiderio di attraversare a nuoto lo Stretto di Messina.
Ma per Francesco Valitutti  la traversata del 5 settembre è molto di più: la straordinaria opportunità di richiamare l’attenzione delle persone sulla celiachia e in particolar modo sull’importanza di promuovere le diagnosi precoci.

AIC seguirà Francesco nella sua impresa: insieme faremo chiarezza sui temi più importanti che riguardano la diagnosi di celiachia.

Sempre più spesso trovano spazio notizie che presentano nuovi test diagnostici, metodi alternativi per determinare se un paziente soffre di celiachia.
Al fine di promuovere diagnosi corrette e precoci, il Ministero della Salute ha formalizzato un Accordo con le Regioni/P.A. riguardo al “Documento di inquadramento per la diagnosi e il monitoraggio della celiachia e relative patologie associate”, che noi conosciamo come “Linee Guida”.

Ad oggi, l’unico protocollo diagnostico standard e ufficialmente riconosciuto, prevede tre fasi fondamentali:

- Esame del quadro clinico
- Esami sierologici specifici
- Biopsia Intestinale

Clicca sulla voce di menu dedicata alla diagnosi per conoscere i dettagli su quanto contenuto all’interno delle Linee Guida per la Diagnosi e il Monitoraggio della Malattia Celiaca.

La celiachia colpisce l’1% della popolazione italiana, pari a 596.852 persone. Ma solamente 148.662 pazienti sono attualmente diagnosticati.
Inoltre un paziente impiega in media ben sei anni per venire a conoscenza della sua diagnosi e iniziare a stare meglio.

Nell’area diagnosi trovi un’analisi della situazione attuale: quali sono le principali cause della sottostima delle diagnosi?

Le linee guida per la diagnosi hanno assunto un ruolo determinante nel limitare al minimo il rischio di diagnosi errate. Attualmente sono in fase di revisione e aggiornamento.

Scopri tutti i fronti su cui stanno avvenendo significativi miglioramenti, li trovi ancora nell’area diagnosi disponibile nel menu a lato.

 

E la tua esperienza personale?

La tua storia ci interessa, a breve potrai condividerla con noi e con le altre persone e ricevere il gadget simbolo della Traversata. Diventa parte attiva del nostro progetto!
Francesco ci ha raccontato la sua diagnosi, puoi leggerla nell’area “Partecipa anche tu”, disponibile dal menu sulla sinistra.
E se desideri seguirlo nella sua preparazione visita la nostra Pagina Ufficiale Facebook e il nostro account Twitter per seguire tutti gli aggiornamenti e sostenere il nostro atleta.

La Traversata avrà luogo il 5 Settembre 2014 (condizioni meteomarine permettendo).
Francesco partirà intorno alle 9.30 da Punta Faro (Messina) per arrivare a Cannitello, frazione di Villa San Giovanni.
Se vuoi assistere alla traversata e unirti ad altri volontari che supporteranno Francesco, contatta AIC Sicilia (090.336947) e AIC Calabria (345.8047241)

top