Biopsia intestinale per la diagnosi di celiachia


Desidero conoscere se, al fine di ottenere l'esenzione medica per l'ottenimento dei prodotti senza glutine, sia estremamente necessario che sia effettuata una biopsia della mucosa..
risposta del dr. Carlo Catassi consulente scientifico A.I.C:

Gentile signore, per quanto mi risulta, quello che le serve per l'esenzione dal pagamento dei prodotti senza glutine è l'attestazione di un Centro ospedaliero della diagnosi di celiachia, più la prova della eseguita biopsia. Tuttavia la materia è controversa per cui vi potrebbe essere difformità di comportamento tra una ASL e l'altra o tra una regione e l'altra.
Certo è che la biopsia rappresenta una tappa fondamentale nell'accertamento diagnostico di una condizione che, laddove presente, richiede un trattamento dietetico per tutta la vita. Altrettanto sicuro che il momento migliore per eseguire la biopsia è prima di avviare il trattamento con dieta priva di glutine, cioè nella situazione in cui sua figlia mi pare si trovi attualmente. Personalmente pertanto sarei dell'avviso di seguire il suggerimento di coloro che le hanno detto di fare l'esame bioptico (se fatto con capsula, l'anestesia potrebbe non essere necessaria).


torna alle domande


top