accedi-icon

I legumi secchi sono a rischio di contaminazione da glutine?

Share on facebook
Share on twitter

I legumi sono alimenti naturalmente privi di glutine. Durante la produzione ed il confezionamento di questo genere di prodotti, è però possibile, anche se raramente, che avvenga una contaminazione con grani di cereali contenenti glutine, come ad esempio chicchi di orzo.

Questo fatto non deve destare reale preoccupazione nel celiaco in quanto la vagliatura visiva, comunque consigliata a tutti i consumatori, è sufficiente a verificare l’assenza di corpi estranei (semi o grani differenti rispetto al legume, impurità, piccoli frammenti di pietra, ecc.).Trattandosi di semi/grani interi, non è possibile una contaminazione diretta da glutine dei legumi (il glutine si trova nella parte più interna del chicco di cereale) e dato che la loro tossicità si esplicherebbe solamente nel momento in cui venissero ingeriti, vanno semplicemente eliminati.

Per questo motivo, l’ispezione visiva, l’eliminazione di eventuali grani estranei e un successivo risciacquo garantiscono ampiamente il celiaco.

Share on facebook
Share on twitter
Torna al sito regionale