accedi-icon

Programma Alimentazione Fuori Casa

Share on facebook
Share on twitter

Il Programma Alimentazione Fuori Casa nasce dall’esigenza dell’Associazione Italiana Celiachia di creare una catena di esercizi informati sulla celiachia che possano offrire un servizio idoneo alle esigenze alimentari dei celiaci.

Il programma Alimentazione Fuori Casa è dedicato agli esercizi della ristorazione (ad esempio: ristoranti, pizzerie, alberghi, gelaterie, ecc.)

Tipologie di esercizi aderenti ad AFC

Affittacamere, agriturismi, alberghi, bar/caffetterie, barche a vela e centri velici, B&B, bracerie, campi estivi per ragazzi, case vacanze, catering, cioccolaterie, cornetterie, creperie, distributori automatici (vending), enoteche, friggitorie, gastronomie, gelaterie, hotel, locande, navi da crociera, osterie, panifici, paninoteche, parchi divertimento, pasticcerie, pastifici, piadinerie, pizzerie, pub, punti ristoro in autostrada stazioni e aeroporti, rifugi di montagna, ristoranti, rosticcerie, sale ricevimento, spaghetterie, tavole calde, tavole fredde, trattorie, villaggi turistici.

Ad eccezione di alcuni “progetti speciali”, che prevedono percorsi particolari, essere un esercizio aderente all’AFC significa:

  • avere partecipato ad un corso su celiachia e dieta gluten-free organizzato dalle AIC Locali, dalle ASL o da enti che collaborano con AIC
  • avere ultimato la formazione con successivi incontri/corsi presso l’esercizio stesso a cura dell’AIC Locale
  • seguire tutte le regole fornite da AIC per la preparazione e somministrazione degli alimenti gluten-free per evitare i rischi di contaminazione
  • utilizzare solo ingredienti gluten-free
  • ricevere periodicamente il materiale informativo dell’Associazione
  • consentire controlli periodici da parte dell’AIC Locale, che svolge almeno una volta all’anno un sopralluogo approfondito dell’esercizio
  • aver firmato un accordo con AIC in cui il titolare si impegna per tutto quanto sopra.
Alcuni consigli:
  • effettuare sempre la prenotazione con anticipo: alcune strutture non necessitano di prenotazione, ma in tante è assolutamente necessaria per permettere una buona organizzazione della cucina, con la finalità di rispondere alle esigenze di sicurezza nell’elaborazione del menù senza glutine. Non prenotare può significare, in molti casi, mettere in difficoltà l’esercente, difficoltà che può tradursi in una offerta inferiore in quantità, in qualità e in sicurezza. Inoltre alcune strutture sono aperte solo a cena o solo a pranzo e prenotare può mettervi al sicuro da cattive sorprese, poiché non tutte le informazioni relative alle strutture sono pubblicabili per ragioni di spazio.
  • il nome indicato dagli esercenti come “Referente” è la persona responsabile del servizio gluten free all’interno del locale, ma vi è l’obbligo per il titolare di garantire che tutto il personale sia debitamente informato sul servizio offerto;
  • prima di ordinare farsi sempre riconoscere come cliente celiaco;
  • non abbassare mai il livello di attenzione.
0
Strutture del Network AFC
0
Persone coinvolte nel programma AFC
Professionisti della ristorazione informati da AIC
Ingressi di nuove strutture nel network
Monitoraggi effettuati presso le strutture del Network
Corsi Alimentazione Fuori Casa

Avviso agli utenti

Avviso agli utenti. AIC non cede né trasferisce ad altri siti internet* il proprio data-base di locali informati, per cui non è responsabile dell’attendibilità e dell’aggiornamento di altri siti dedicati alla ristorazione senza glutine.
Gli unici siti web che riportano l’elenco aggiornato ufficiale dei locali aderenti al programma AFC AIC sono questo e i siti web di alcune AIC Locali (per i territori di competenza).
Ricordiamo che ogni diritto sulle banche dati AIC è riservato e coperto da copyright (vedi “note”, in fondo alla pagina).


[*a esclusione dei siti internet dei servizi Buoni Pasto, che collaborano con AIC]

Share on facebook
Share on twitter
Torna al sito regionale