accedi-icon

Diventa Tutor AFC!

Share on facebook
Share on twitter
Chi è il tutor AFC?

Il tutor è il collegamento tra AIC e i ristoratori nell’ambito del programma Alimentazione Fuori Casa (AFC) , il biglietto da visita di AIC, il punto di riferimento per il ristoratore.

Ognuno di noi può essere tutor volontario, basta essere maggiorenni e non per forza si deve essere celiaci.

Inoltre, ognuno è libero di dedicare il tempo che preferisce in base alle personali possibilità.

Grazie ai tutor volontari, il vero motore del programma AFC, AIC ha raggiunto negli anni grandi traguardi, fino ad arrivare in poco più di 15 anni a contare più di 4.300 strutture pronte ad accogliere il cliente celiaco.

Il sentire comune accomuna il volontariato ad una attività svolta in modo improvvisato, dilettantistico e poco strutturato. Il tutor AFC svolge un’attività precisa, costante, attenta e riceve una particolare formazione che gli permette di svolgere il suo lavoro in modo professionale.

Il tutor AFC infatti è formato da AIC, è affiancato durante il primo periodo di attività per consolidare sul campo quanto appreso durante il corso di formazione ed è costantemente tenuto aggiornato.

Il tutor volontario ha sempre a disposizione materiale tecnico per avere sempre con sé una guida pratica alla gestione del programma. Il referente del programmaAFC sul territorio coordina le attività del tutor ed è a sua disposizione per ogni esigenza.

Perché diventare tutor AFC?

Di seguito solo alcuni dei motivi per diventare tutor, inviaci anche la tua motivazione, l’aggiungeremo alla lista! Scrivi a ristorazione@celiachia.it.

  • Per aumentare il numero dei locali informati sul senza glutine
  • Per aumentare le mie competenze specifiche che possono essere utili in diverse situazione della vita (ad esempio problem solving, gestione dei conflitti, capacità di parlare in pubblico)
  • Per conoscere meglio le dinamiche del programma AFC diventando così un celiaco più consapevole
  • Per vedere il mondo del senza glutine anche dalla parte di chi deve gestire e garantire l’offerta
  • Per fidarsi dell’operato altrui e per muoversi con più destrezza nella vita di tutti i giorni anche nel caso in cui non si possa andare in una struttura aderente al programma AFC.
Share on facebook
Share on twitter