accedi-icon

Durante la mia permanenza all’estero, avrò diritto all’erogazione dei prodotti senza glutine?

Share on facebook
Share on twitter

No, i buoni vengono erogati solo in Italia dall’ASL di riferimento territoriale e sono spendibili nell’ambito provinciale o regionale italiano dove si è fissata la residenza (in base alle normative regionali vigenti). Al momento non ci sono accordi con paesi stranieri, e quindi non vi è la possibilità che vengano accettati all’estero. In caso di trasferimento di residenza all’estero, non si potrà più beneficiare dell’erogazione dei prodotti senza glutine, indipendentemente dall’iscrizione all’ Anagrafe Italiani Residenti all’Estero (AIRE). Per maggiori informazioni sul reperimento di prodotti senza glutine all’estero e più in generale sulle attività al servizio dei celiaci, qui si trova l’elenco delle Associazioni europee e qui quello delle altre Associazioni presenti nel mondo.

Share on facebook
Share on twitter
Torna al sito regionale

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui