accedi-icon

La dieta gluten-free porta delle carenze?

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Seguendo la dieta senza glutine, in presenza di celiachia, non si corrono rischi di carenze nutrizionali, a patto che si segua un’alimentazione varia ed equilibrata e si introducano tutti i gruppi alimentari nelle giuste proporzioni e frequenze.
È importante privilegiare anche il consumo di verdura, frutta, cereali e pseudocereali naturalmente senza glutine come, ad esempio, riso, mais, grano saraceno, quinoa, amaranto, sorgo, laddove possibile anche integrali. Per altri approfondimenti su come seguire una dieta senza glutine sana, visita la pagina La buona tavola senza glutine.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Torna al sito regionale

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui