accedi-icon

Alternanza scuola-lavoro “Gluten-free”: protocollo tra AIC e Anpal Servizi per la formazione sulla celiachia

Condividi su facebook
Condividi su twitter

L’intesa ha l’obiettivo di promuovere progetti esperienziali per gli studenti degli istituti alberghieri

Rafforzare le conoscenze e le competenze sulla celiachia nell’ambito della ristorazione. È l’obiettivo del protocollo per l’Alternanza Scuola-Lavoro firmato dall’Associazione Italiana Celiachia (AIC) e da Anpal Servizi.

La celiachia è una infiammazione cronica dell’intestino tenue, scatenata dall’ingestione di glutine in soggetti geneticamente predisposti. L’unica terapia oggi conosciuta è una rigorosa dieta di esclusione del glutine, che va seguita tutta la vita. Questo implica un grande sforzo e attenzione da parte di chi soffre di questa patologia e degli operatori del settore alimentare che preparano alimenti per questo gruppo sensibile della popolazione.

“I celiaci in Italia oggi sono oltre 225.000, ma le diagnosi continuano a crescere al ritmo di circa 10.000 nuovi casi all’anno, e la incidenza della patologia è di una persona ogni 100” spiega Giuseppe Di Fabio, Presidente dell’Associazione Italiana Celiachia, “questo significa oltre 225.000 famiglie o gruppi di amici o colleghi, che si recano a mangiare fuori e che hanno bisogno di trovare professionisti in grado di accogliere chi ha necessità di seguire una dieta senza glutine, senza considerare le migliaia di turisti celiaci che visitano ogni anno il nostro Paese.”

Fin dal 2000, quindi, l’Associazione Italiana Celiachia ha attivato una serie di interventi quali un programma specifico di formazione e accreditamento dei locali della ristorazione e della ricettività – Alimentazione Fuori Casa senza glutinee una attività didattica rivolta agli Istituti Alberghieri. Recentemente, queste attività si sono ampliate con un progetto sperimentale in Molise e Calabria che viene lanciato oggi in tutta Italia.

AIC e Anpal Servizi, infatti, collaboreranno per promuovere e avviare a livello territoriale un progetto esperienziale di Alternanza Scuola-Lavoro rivolto agli studenti degli istituti alberghieri. Alle iniziative potranno aderire le associate AIC regionali e provinciali.

La base di partenza sono le buone pratiche già realizzate in Molise e Calabria, nell’istituto alberghiero D’Agnillo di Agnone (Isernia), nell’istituto superiore Rita Levi Montalcini di Sersale (Catanzaro) e nell’istituto professionale alberghiero turistico di Villa San Giovanni (Reggio Calabria). Il progetto (0042), lanciato in Molise, regione capofila di questa esperienza, è stato annoverato tra le best practice per la Alternanza Scuola Lavoro in Italia.

L’intesa – nello specifico – persegue la finalità di:

  • favorire la migliore operatività dei Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento nel settore della ristorazione, con particolare riferimento alla celiachia attraverso la promozione di percorsi per la formazione teorica e pratica degli studenti del triennio. In particolare, la novità riguarda la possibilità di organizzare visite guidate e tirocini pratici per gli studenti presso strutture aderenti al programma AIC Alimentazione Fuori Casa senza glutine. In questo modo gli studenti potranno acquisire una competenza non solo teorica ma anche pratica sul corretto comportamento e le specifiche tecniche di preparazione e somministrazione dei cibi, da adottare in caso di clienti celiaci.

Questa collaborazione “permette di unire le competenze strategiche di Anpal Servizi, in grado di fornire supporto alla progettazione dell’esperienza formativa, grazie ai suoi tutor che garantiscono assistenza tecnica a circa 1000 istituti scolastici sui temi della transizione scuola-lavoro – come spiega Agostino Petrangeli, Responsabile della Direzione Progetti della stessa Anpal Servizi – e il know-how acquisito da AIC e dagli operatori accreditati dal suo programma sulla cucina e accoglienza per i clienti celiaci, realizzando un percorso di eccellenza per formare i ristoratori di domani”.

Gli studenti avranno così l’opportunità di acquisire un’importante specificità professionale in un settore in continua crescita, per poi proporsi con maggiore possibilità di successo sul mercato del lavoro.

Ufficio comunicazione AIC

Elisa Canepa
ecanepa@celiachia.it 

Anpal Servizi

Contatti

Chi è ANPAL Serivizi:

Anpal Servizi è la società in house del Ministero del lavoro e dell’Anpal. Supporta l’Anpal nella realizzazione delle politiche attive del lavoro a favore di persone in cerca di occupazione. In particolare fornisce assistenza tecnica alle Regioni e ai centri per l’impiego in tema di servizi per il lavoro, personalizzazione dei percorsi di inserimento e reinserimento lavorativo, definizione degli standard dei servizi coerenti con i livelli essenziali delle prestazioni nazionali (Lep) e partnership pubblico-privata per potenziare le attività di accompagnamento al lavoro e di incrocio tra domanda e offerta. Anpal Servizi è inoltre in prima linea a fianco di scuole, Università, centri di formazione professionale e Istituti Tecnici Superiori per rafforzare e migliorare la transizione dall’istruzione al lavoro, promuovendo – tra le altre cose – l’Alternanza Scuola-Lavoro e il Sistema Duale.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Torna al sito regionale

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui