accedi-icon

Caratterizzazione dei linfociti intraepiteliali TcRγδ+ nella progressione della malattia celiaca da celiachia potenziale a celiachia attiva

Condividi su facebook
Condividi su twitter

Progetto in corso

Antonella Marano, Università degli Studi Federico II, Napoli

Borsa di Studio triennale

Studio sulla Celiachia
Area: Immunologia

Descrizione dello studio:

La celiachia è caratterizzata da aumento dell’infiltrato di linfociti TcRαβ+ e TcRγδ+ nell’epitelio della mucosa del piccolo intestino. Mentre il ruolo citotossico dei TcRβ+CD8+ è stato ben documentato come principale responsabile della lesione della mucosa del piccolo intestino, la specificità e il ruolo svolto dai TcRγδ+ sono ancora poco chiari. La celiachia potenziale rappresenta un eccellente modello biologico per investigare gli eventi patogenetici che precedono la lesione mucosale in quanto rappresenta una condizione in cui non vi è il danno della mucosa a fronte di elevati livelli sierici di anticorpi specifici per la malattia celiaca.
L’ipotesi è che i TcRγδ+ abbiano un ruolo negli eventi patogenetici del danno della mucosa del piccolo intestino nella celiachia. In particolare, si suppone che l’espansione e l’attivazione funzionale dei TcRγδ+ possano contribuire a portare alla manifestazione conclamata della malattia. La caratterizzazione di questa popolazione cellulare potrebbe fornire gli strumenti per individuare, tra i pazienti con celiachia potenziale, quelli che svilupperanno il danno mucosale. Tramite l’utilizzo di tecniche di citometria a flusso e immunoistochimica, ci proponiamo di indagare il fenotipo riguardante i recettori NK dei linfociti intraepiteliali TcRγδ+ e TcRβ+CD8+ nei diversi stadi della malattia celiaca, di studiare la produzione di citochine da parte dei TcRγδ+ e loro funzione nei vari stadi della malattia celiaca e, infine, di valutare il compartimento epiteliale della mucosa del piccolo intestino in relazione alla progressione della malattia celiaca dallo stadio potenziale a quello attivo ed in relazione alla infiltrazione ed espansione dei linfociti TcRγδ+ e TcRβ+CD8+.

Impatto dello studio sulla conoscenza della malattia celiaca e benefici per il paziente:

Lo studio aiuterà a comprendere il ruolo dei linfociti intraepiteliali TCRγδ+ nella patogenesi della malattia. Inoltre, permetterà di far luce sulla storia naturale della celiachia e di individuare marcatori biologici precoci di sviluppo di atrofia della mucosa duodenale da utilizzare nella pratica clinica per creare nuove strategie terapeutiche. L’identificazione di nuovi marcatori associati alla progressione della malattia verso la fase distruttiva della mucosa potrebbe essere utile nella pratica clinica per identificare quei pazienti da indirizzare immediatamente alla dieta priva di glutine o da sottoporre a pratiche di prevenzione.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Torna al sito regionale

Questo sito web utilizza cookies tecnici e di terze parti, anche di analisi statistica, al fine di migliorare l’esperienza di navigazione e le funzionalità. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici dalle terze parti. Per avere maggiori informazioni e negare il consenso ai cookies clicca qui